Rifiuti da ufficio

Cosa sono i rifiuti da ufficio?

I rifiuti da ufficio rientrano nella categoria dei rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi e comprendono tutti quei beni che fanno parte del 'corredo informatico aziendale', ovvero PC, monitor, stampanti, fotocopiatrici obsoleti o inutilizzabili, cartucce toner e nastri di stampa esausti, sistemi per le telecomunicazioni (telefoni, centralini) e strumentazione ospedaliera.

--------------------------------------------------------------------------------

Perché non possono essere collocati nelle comuni discariche?

Computer, monitor e hardware in generale sono composti da numerosi materiali che possono essere recuperati se sottoposti ad opportune procedure (metalli ferrosi e non, parti in plastica e gomma, vetro, ecc.) nonché da sostanze nocive per l'ambiente (PCB, HCFC). Proprio la presenza di tutti questi elementi rende necessari specifici trattamenti per le apparecchiature dismesse, al fine di recuperare le parti riciclabili, isolare e bonificare le componenti contaminate. I computer e le apparecchiature obsolete vanno consegnate ad aziende autorizzate alle operazioni di trasporto, recupero e smaltimento dei rifiuti da ufficio. Queste ultime si occupano di condurre i macchinari presso strutture consone in grado di assicurare il corretto svolgimento di tutte le operazioni previste dal Decreto Ronchi e succesive modifiche e integrazioni. (raccolta,trasporto recupero e smaltimento finale).

--------------------------------------------------------------------------------

Cosa dice il Decreto Ronchi?

Il Decreto Legislativo del 5 febbraio 1997 n° 22, denominato 'Ronchi' e successive mod. ed integrazioni, disciplina la raccolta, il trattamento, il recupero e lo smaltimento dei rifiuti in generale. Introduce una specifica classificazione distinguendo i rifiuti secondo la tipologia e il grado di pericolosità. Inoltre, specifica l'aspetto burocratico-amministrativo individuando la documentazione necessaria (formulario di identificazione, registro di carico e scarico). Il Decreto Ronchi introduce anche un nuovo regime sanzionatorio che prevede pene più severe per le aziende che non adempiono agli obblighi.

--------------------------------------------------------------------------------

A quali sanzioni va incontro chi non rispetta gli obblighi?

Per il mancato adempimento delle direttive imposte per legge sono previste sanzioni amministrative pecuniarie comprese tra 2.500 e 25.000 Euro e, in alcuni casi, pene detentive da 3 mesi fino a 2 anni.

--------------------------------------------------------------------------------

Cos'è il formulario di identificazione?

Il formulario di identificazione accompagna i rifiuti durante il trasporto dalla sede del produttore/detentore fino alla destinazione. Contiene tutte le informazioni inerenti la tipologia dei rifiuti trasportati, le loro caratteristiche e quantità. Inoltre, specifica i dati del trasportatore, del detentore/produttore e del destinatario. Deve essere redatto in quattro esemplari, compilato, datato e firmato dal detentore dei rifiuti e controfirmato dal trasportatore. Una copia del formulario deve rimanere presso il detentore, le altre tre, controfirmate e datate all'arrivo dal destinatario, sono acquisite una dal destinatario e due dal trasportatore, che provvede a trasmetterne una al detentore entro tre mesi (dal conferimento dei rifiuti). Le copie del formulario devono essere conservate per 5 anni.

--------------------------------------------------------------------------------

Chi deve emettere il formulario?

L'emissione del formulario di identificazione spetta all'azienda produttrice/detentrice dei rifiuti oppure al trasportatore. Deve essere emesso un formulario per ogni tipologia di rifiuto individuato dal codice C.E.R. (allegato D.) e dalla descrizione. Ogni copia deve essere numerata e vidimata dall'Ufficio del Registro o dalla Camera di Commercio.


--------------------------------------------------------------------------------

Quando posso ritenermi totalmente svincolato da ogni responsabilità?

Gli obblighi e le responsabilità sui rifiuti prodotti rimangono a carico dell'azienda produttrice/detentrice fino alla ricezione della quarta copia del formulario datata e controfirmata dal trasportatore e dal destinatario. Solo in quel momento l'azienda può ritenersi svincolata dagli oneri inerenti il corretto smaltimento dei rifiuti.

--------------------------------------------------------------------------------

Perché chiamare ECO UNO S.r.l.

ECO UNO S.r.l. opera nel settore dell' IT. Nata dall'esperienza ventennale nel settore del suo Amministratore Unico appunto per soddisfare le esigenze di chi necessita di un partner realmente affidabile per le operazioni di trasporto e trattamento dei rifiuti da ufficio. la ECO UNO S.r.l. non cura soltanto la raccolta, il trasporto e il recupero dei rifiuti avvalendosi di personale specializzato e di mezzi idonei, ma si occupa anche del disbrigo delle pratiche burocratiche. Inoltre, prende in carico i cespiti gestendone la registrazione e la dismissione. la ECO UNO S.r.l. assiste i propri clienti anche negli aspetti burocratici-amministrativi, emette la documentazione necessaria e offre un'attività di consulenza specifica.

--------------------------------------------------------------------------------

Quali spese dovrò affrontare?

Il costo del servizio dipende dalla quantità di rifiuti da prendere in carico e varia in relazione alla tipologia delle apparecchiature da smaltire. Al fine di facilitare il calcolo di un preventivo, il produttore/detentore dei rifiuti dovrà documentare in maniera dettagliata le tipologie e le quantità dei macchinari dismessi. All'importo complessivo andrà sommato un contributo per le spese di trasporto calcolato in sede di preventivo. Qualora richiesto, la ECO UNO S.r.l. offre anche un servizio di facchinaggio per la movimentazione della merce.

Distruzione di documenti riservati presso la sede del Cliente:

Personale e attrezzature direttamente presso la sede per la
Distruzione di documenti o supporti di vario genere nei cinque livelli di massima sicurezza standard a norma Din 32757.


Distruzione certa e garantita di qualsiasi quantitativo e tipologia di documenti sensibili con possibilità di ridurre fino ad un formato illeggibile, rispettando gli standard di sicurezza previsti dalla Legge Italiana 675/96 e successive modifiche ed integrazioni.

Servizio di raccolta e smaltimento del materiale da distruggere a norma di legge.

La distruzione dei documenti, con riferimento agli standard tedeschi Din 32757, si divide in 5 livelli di sicurezza:
1 : Distruzione di documenti generali di tutti i giorni a strisce da 12 mm o più piccole.
2 : Distruzione di documenti interni a strisce da 6 mm o più piccole.
3 : Distruzione di documenti confidenziali o personali a strisce da 2 mm o più piccole, oppure in frammenti da 4 x 60 mm o più piccoli.
4 : Distruzione di documenti segreti in frammenti da 2 x 15 mm o più piccoli.
5 :Distruzione di documenti top-secret in frammenti di 0,8 x 15 mm o più piccoli. Solitamente viene usata una distruzione di documenti di livello 2, il quale permette una sufficiente distruzione giornaliera. Ma più sono personali, riservati o segreti i vostri documenti, maggiore dovrà essere il livello di distruzione (livelli 3, 4, 5).

Smaltimento rifiuti da ufficio

Il crescente utilizzo di stampanti, fax e fotocopiatrici implica un consumo in costante aumento di cartucce toner, cartucce a getto d'inchiostro, cartucce a nastro, contenitori toner.
In poco tempo ci si trova ad avere elevate quantità di cartucce esauste da smaltire.
I rifiuti suddetti rientrano nella categoria "rifiuti speciali non pericolosi", il loro smaltimento/recupero deve avvenire seguendo specifiche procedure (vedi Decreto Ronchi).

La Soluzione

ECO UNO S.r.l. provvede alla:

  • Fornitura di adeguati contenitori in cartone completi di sacco per la raccolta di cartucce esauste.
  • Ritiro delle cartucce secondo le esigenze del cliente.
  • Trasporto delle cartucce e recupero secondo le normative vigenti.
  • Compilazione formulario di trasporto rifiuti.
  • Consulenza per la compilazione del registro di carico e scarico dei rifiuti.
  • Consulenza e compilazione modello unico di dichiarazione ambientale (MUD).

Categorie di rifiuti trattati

  • Rifiuti ospedalieri
  • Liquidi e Solidi
  • Espurgo fogne
  • Apparecchi elettronici
  • Liquidi chimici
  • Farmaci scaduti
  • Amianto & Linoleum
  • Lana di roccia
  • Guaine bituminose
  • Materiali edili
  • Pneumatici
  • Olii esausti
  • Materiali filtranti
  • Lampade - Neon
  • Batterie esauste